AQUILOTTI, GRAN DIVERTIMENTO ALLA CARELLA

CON GLI AMICI DI ASSIGECO, ULTIMA PARTITA PRIMA DELLA SOSTA PASQUALE

PIACENZA - Al termine
di un periodo intensissimo, ecco l'ultima partita prima della sosta pasquale per quanto riguarda il campionato Aquilotti.
Alla palestra Carella, ecco
il derby con Assigeco 2009. Partita vibrante, dove i biancorossi di casa fanno valere la loro maggiore esperienza e dove i rossoblù lottano su ogni pallone, alla fine meritandosi la metà degli applausi del folto pubblico presente.
Ora sosta pasquale, in vista di nuovi allenamenti e delle ultime partite di una stagione intensa e formativa.

AQUILOTTI, UN VOLO SEMPRE PIU' ELETTRIZZANTE

AGLI SGOCCIOLI UN CAMPIONATO DAVVERO FORMATIVO PER LE PROMESSE DEL BASKET SOLE JUNIOR

PIACENZA - Campionato agli sgoccioli, ma non ancora una stagione davvero interessante e formativa per il nostro gruppo Aquilotti, sempre più numeroso e sempre più entusiasta di vivere la pallacanestro secondo i principi trasmessi dalla società.
Tra allenamenti e gare ufficiali, vengono scandite settimane dove la voglia di stare in palestra cresce sempre di più, dove il desiderio di inseguire nuovi miglioramenti è sempre più grande.
E, alla fine del pomeriggio trascorso insieme, il complimento più grande per gli istruttori è sentirsi dire dai ragazzi: "Ma come, è già finita?".
Segno che quando il tempo scorre veloce, passa in maniera piacevole e senza sbadigli, non basta mai.
Ora, qualche giorno di sosta per le vacanze pasquali. Pronti poi a vivere tutti insieme il gran finale di una stagione che rappresenta un ideale trampolino per la prossima.
Basket Sole rossoblù!

FULMINE, A CARPI ECCO L'ENNESIMA GIOIA

STAVOLTA IL SUPPLEMENTARE E' DORATO. SUPER RIMONTA E NUOVA PROVA DI FORZA. AURINO 21 PUNTI. DOPO PASQUA I PLAYOFF PER LA SERIE B



NAZARENO CARPI 63
BASKET SOLE FULMINE ROSA 68
dopo un tempo supplementare
(23-9; 36-19; 45-36; 55-55)

BASKET SOLE FULMINE ROSA: Lovato 8, Berna 4, Paini, Milanese 12, Ghizzoni 9, Aurino 21, Malon, Fornasari, Ratti 10, Cavallini 4. All. Lavezzi, Scherz.


CARPI (MODENA) - Il Fulmine Rosa chiude degnamente un magico girone di ritorno, centrando la decima vittoria in 11 partite, cedendo così soltanto dopo un tempo supplementare al Piumazzo, fresco di promozione in serie B. Una rimonta che ha permesso al quintetto di Lavezzi e Scherz di risalire la classifica, conquistando alla fine un lusinghiero quarto posto finale.

Stavolta l'overtime porta gioia a un Basket Sole capace di vincere sul campo della terza in graduatoria. Partita senza obiettivi pratici di classifica per entrambe le contendenti, concentrate a fare le prove generali in vista degli spareggi per la serie B.
Partono meglio le padrone di casa, che al primo intervallo toccano il +14 e a metà partita il +16. Ma il Fulmine Rosa non è in gita, mantiene concentrazione e nervi saldi, trovando sempre più continuità in attacco e blindando la difesa. Così, parte una sensazionale rimonta che porta al sorpasso nelle ultime fasi di una contesa bella e vibrante. Carpi non molla, ricuce e si va al tempo supplementare, dove il Fulmine riesce a completare un'opera di cui andare veramente orgoglioso, superando un'altra big del girone.

E' questa una nuova testimonianza di affidabilità da parte di un gruppo che ha trovato un suo stabile equilibrio tecnico e tattico, capace di uscire dalla bufera di un tremendo girone d'andata con tanta tenacia e attaccamento alla maglia. Adesso si tira il fiato in vista dei playoff, al via dopo Pasqua.
L'avversario sarà uno tra Ravenna e Progresso Bologna. Intanto, doveroso tributare complimenti e applausi a questo Fulmine Rosa che manda in archivio una prima fase cominciata in chiaroscuro e terminata con un bilancio estremamente soddisfacente.
































FULMINE A CARPI ASPETTANDO I PLAYOFF

SIPARIO SU UNA SODDISFACENTE REGULAR SEASON, CHE IL BASKET SOLE CHIUDERA' AL QUARTO POSTO. NEI QUARTI DI FINALE PROGRESSO BOLOGNA O RAVENNA

PIACENZA - Ultima giornata di regular season per un Fulmine Rosa pronto a chiudere una prima parte di campionato decisamente soddisfacente.
Sabato alle 21.15 palla a due a Carpi per una partita che, a livello pratico, nulla cambierà nella già ricca classifica delle rossoblù, che chiuderanno con un lusinghiero quarto posto in graduatoria, al termine di una sensazionale rimonta.
In terra modenese sarà comunque l'occasione, di fronte a un ottimo avversario, che probabilmente chiuderà terzo, di mantenere alto il tasso agonistico e di collaudare una volta ancora affiatamento e giochi in vista dei quarti di finale, al via nella settimana dopo Pasqua.
Dando un'occhiata all'altro girone, quello bolognese-romagnolo, a una giornata dalla fine della regular season molto probabile che l'avversaria nel primo turno degli spareggi per la serie B sia una tra Progresso Bologna e Ravenna. Intanto, testa a Carpi per chiudere da Fulmine Rosa un ciclo di partite altamente formativo.

FULMINE, UNA FOLLE RIMONTA PER BATTERE IL DESTINO

TESTA DURA, GRANDE CUORE E BASKET DI SOSTANZA: COSI' E' SBOCCIATA LA REMUNTADA PER SUPERARE INFORTUNI E DEPRESSIONE. IL CERTOSINO LAVORO DI LAVEZZI E SCHERZ

PIACENZA - E' il momento delle meritate e doverose celebrazioni per un Fulmine Rosa bravo bravissimo. Il Basket Sole centra la nona partecipazione consecutiva ai playoff in altrettanti tentativi: 7 con l'attività maschile tra Prima Divisione e Promozione, 2 con quella femminile in serie C.
Percorso netto, allungando una tradizione sempre più soddisfacente e gratificante. Questo playoff tutto rosa, conquistato venerdì scorso superando Calderara, ha un gusto particolare e probabilmente unico. Perchè la rincorsa è partita da molto lontano, chiamata a superare infiniti ostacoli, trabocchetti della dea bendata e sgambetti della malasorte, oltre a una concorrenza di spessore e di qualità.
Alba di stagione tremenda per un Fulmine Rosa con l'nfermeria piena e una strada subito in salita, con una classifica ingrigita anche da un calendario decisamente tosto.
Il 4 dicembre a Parma, perdendo contro i Tigers, il Fulmine Rosa è finito definitivamente con le spalle al muro, a un centimetro dal burrone di una stagione anonima e di un campionato senza sale.
Lì, nessuno ha mollato. Anzi.
Lavezzi e Scherz, insieme al preparatore atletico Bracchi, hanno continuato un certosino lavoro tecnico, tattico e umorale in uno spogliatoio che non s'è mai tirato indietro di fronte a difficoltà di ogni tipo. E finalmente la ruota ha cominciato a girare.
Ecco decollare un gioco sempre più concreto, con pennellate di qualità. Vittorie su vittorie, entusiasmo sempre crescente in un Fulmine che mai si è accontentato e che sempre ha spinto sull'acceleratore.
Togliendosi robuste soddisfazioni,  superando molte delle big del girone, cedendo nel girone di ritorno soltanto a Piumazzo, peraltro dopo un tempo supplementare.
Una cavalcata trionfale, una rimonta eccezionale, decisamente più appariscente e più complicata di quella dell'anno scorso. Basket Sole in versione diesel, approdando di nuovo agli spareggi per la promozione in serie B, un traguardo sofferto, sudato e alla fine meritato da parte di un gruppo che adesso attende i playoff con viva curiosità. Sotto sotto covando il pensiero che, a questo punto della stagione, proprio nessuno al Fulmine Rosa ha voglia di andare in vacanza.

SCARICHE DI GIOIA: IL FULMINE GIOCHERA' I PLAYOFF PER LA SERIE B

SUPERA ANCHE CALDERARA: A SAN LAZZARO NON C'E' MAI PARTITA.PER IL BASKET SOLE E' LA CONQUISTA DELLA NONA POST SEASON IN 9 ANNI DI ATTIVITA'


BASKET SOLE FULMINE ROSA 70
CALDERARA 24
(19-5; 36-14; 59-18)

BASKET SOLE FULMINE ROSA: Aurino 6, Lovato 21, Malon 3, Milanese 13, Berna 2, Ghizzoni 11, Ratti 12, Fornasari 2, Cavallini. All. Lavezzi, Scherz.

PIACENZA - Il Fulmine Rosa giocherà i playoff per la serie B. Per la seconda stagione consecutiva. Mentre, più in generale, il Basket Sole, tra attività maschile e femminile, conquista la sua nona post season in 9 anni di storia.

A San Lazzaro è festa dall'inizio alla fine per la squadra di Lavezzi e Scherz, sempre avanti, sempre padrona della situazione di fronte al pur generoso e volenteroso Calderara. Subito 13-0 come parziale d'ingresso, poi un progressivo allungo, fino a raggiungere un margine di assoluta sicurezza.
E giocando in scioltezza, in vista dei prossimi impegni. Gioco fluido in attacco e difesa tenace permettono al Fulmine Rosa di chiudere ben presto la contesa e di cominciare a pensare alla prossima partita, la trasferta di Carpi, sabato 12 aprile, che chiuderà la regular season
 Lovato è scatenata in attacco, toccando 21 punti. Asterisco di merito anche per Milanese, Ghizzoni e Ratti, tutte in doppia cifra. Prosegue il girone di ritorno dorato di un Basket Sole fin qui sconfitto soltanto da Piumazzo, dopo un tempo supplementare. Arriva così anche la 14esima vittoria stagionale, a fronte di 7 sole sconfitte. Numeri di spessore per una squadra per nulla sazia, sempre e comunque sul pezzo, sostenuta da uno spirito sempre più apprezzabile. E il viaggio continua. Più stuzzicante che mai.